Ricerca approfondita

Cerca contemporanei Cerca conterranei Stessa categoria

Biografia di Edward Estlin Cummings

Poeta

Edward Estlin Cummings

Nato a Cambridge nel 1894 figlio di un pastore della chiesa unitaria, studi ad harvard. Durante la prima guerra mondiale fu soldato in Francia: fu messo in campo di concentramento francese per 3 mesi sotto l'accusa infondata di spionaggio: ne nacque il romanzo autobiografico La stanza enorme (1922) improntato al suo anarchismo di individualista irriducibile erede della cultura del New England. Ancora un'esperienza vissuta all'origine di Eimi (1933), diario di un dantesco viaggio nella Russia stalinista. I maggiori risultati li ebbe nella poesia. Il suo primo libro di versi, Tulipani e camini (1923) giocoso e irriverente verso ogni forma di auto rit costituita. Scrisse poi: 5 (1926), Viva (1931), 50 poesie ( 1940), Xaipe (1950), 95 poesie (1958), 73 poesie (1963). Esse confermano il carattere libero e folgorante della sua poesia, i cui aspetti grafici ri flettono le esperienze di C. come pittore e disegnatore di visio naria finezza. le tematiche amorose o sociali, e le figure simboliche delle sue 'partiture' liriche si ri presentano nei testi drammatici: Lui (1927) e Santa Klaus (1946). Le sue bizzarrie tipografiche ricordano Marinetti, ma la sua musica ha il timbro e l'equilibrio degli antichi madrigali. Il suo sperimentalismo mosso dalla precisa volont di potenziare la comunicazione del discorso poetico.Morto a New Conway nel New Hampshire nel 1963.

Frasi Celebri di Edward Estlin Cummings

Sapere:
La conoscenza una parola cordiale per morire, ma non per seppellire l'immaginazione.
Progresso:
Niente retrocede come il progresso.
Politica:
Un politico un sedere su cui si sono seduti tutti tranne un uomo.

Cerca testi correlati a Edward Estlin Cummings su IBS.it
Data creazione biografia: 1 gennaio 1970
Scarica questa biografia in PDF.

Modifica la biografia Vota il personaggio: Stampa questa pagina



Consulta altre ricerche interessanti...