Ricerca approfondita

Cerca contemporanei Cerca conterranei Stessa categoria

Biografia di Natalie Clifford Barney

Scrittrice statunitense

Natalie Clifford Barney

Ricchissima ereditiera americana trasferitasi a Parigi, fin da giovanissima Natalie (o Natty, Moonbeam, Rayon de Lune, come la chiamavano le sue amanti) fu femminista e lesbica dichiarata.
Adorata dallo scrittore Remy de Gourmont (fu lui a darle --- dopo averla vista cavalcare al Bois de Boulogne -- quel soprannome di "Amazone" che le rimase per tutta la vita) nei suoi confronti nutri sempre una grande amicizia.
Natalie Clifford Barney fu una grande seduttrice. Le sue conquiste amorose (tutte femminili) innumerevoli. Tra queste, alcune importanti relazioni: quelle con la poetessa Renée Vivien, con Liane de Pougy, Lily de Clermont-Tonnerre e soprattutto quella, durata cinquantanni, con la pittrice Romaine Brooks.
Scrittrice e poetessa, Natalie Barney ha lasciato un ricchissimo epistolario, raccolte di poesie, testi teatrali.
La sua casa al n.20 di rue Jacob a Parigi fu per decenni --- con il suo piccolo pavillon che ne faceva un angolo di campagna nel pieno centro cittadino e battezzato da Natalie Temple de l'Amitié --- il luogo di ritrovo di gran parte dell'intellighentia parigina (da Paul Morand a Pierre Lou˙s) alle più interessanti protagoniste della cultura di quegli anni: Colette, la marchesa di Clermont-Tonnerre, Djuna Barnes, Gertrude Stein, Marguerite Yourcenar, Vita Sackwille-West, Lucie Delarue-Mardrus..

Frasi Celebri di Natalie Clifford Barney

Destino:
Il fatalismo è la via più stravagante per accettare l'inevitabile.
Saggezza:
La rinunzia: l'eroismo della mediocrità.
Tempo:
Il tempo scolpisce i nostri volti con tutte le lacrime che non abbiamo versato.

Cerca testi correlati a Natalie Clifford Barney su IBS.it
Data creazione biografia: 1 gennaio 1970
Scarica questa biografia in PDF.

Modifica la biografia Vota il personaggio: Stampa questa pagina



Consulta altre ricerche interessanti...